9
Dic
2013
0

Jazz di sentimenti lontani e sguardi senza scampo – Far away jazz feelings and glances with no escape

Ti ho pensata intensamente durante una mite serata di dicembre.
Mano nella mano per un Natale al sapore d’aprile.

Brezza leggera, arte da appendere, silenzi di cemento e carezze d’oro.

Lampi di genio su angoli giallo arancio. Sedie bianche, cristallo nero, vite future e birre d’abbazia.

Ti ho rivista tra Templi del Paradiso e gallerie dove l’anima trova ristoro.

Ti ho pianto in un jazz di sentimenti lontani e sguardi senza scampo.

Sorprese lasciate cadere da imposizioni razionali ormai fuori controllo, come questa nostalgia cattiva che non riesco più a tenermi dentro.

ENGLISH

I’ve thought about you intensely during a mild evening in December.
Hand in hand for a Christmas that tastes like April.

Light breeze, art to hang, silence of cement and gold caresses.

Flashes of genius on yellow orange corners. White chairs, black crystal, future lives and abbey beers.

I saw you again between Temples of Heaven and galleries where my soul finds rest.

I’ve cried for you in a far away jazz feelings and glances with no escape.

Surprises forsaken by rational duties that are now out of control, as this bad nostalgia that I can no longer keep inside.

14 Responses

  1. LiuChanel

    …. come quando ti ritrovi nelle parole di una canzone che sembra scritta apposta per te, oggi io mi ritrovo nel tuo pensiero. Immagine e parole cum laude. Complimenti Photogeisha anche questa volta mi hai emozionata!

  2. mm

    Sono d’accordo sul fatto che l’immagine sia claustrofobica. Ma, come fa giustamente notare Laura, una claustrofobia con un pizzico di speranza.

    I agree that this image is claustrophobic. But, as Laura rightly said, a claustrophobia with a bit of hope.

  3. Stefy

    Lo confesso, era da parecchio tempo che non venivo più a trovarti :-
    Però di fronte a un articolo come questo non posso che manifestare un pentimento sincero 🙂
    Mi prenderò tutto il tempo che sarà necessario per recuperare il tempo perduto.

  4. KindofBlu

    Per quanto la “gabbia” sia attraente, scintillante, rassicurante non c’è sguardo che non fugga verso il cielo dove i nostri desideri, liberi, danzano nel vento e dove la paura si dilegua tra le nuvole.

Leave a Reply

COPYRIGHT

I testi e le immagini di questo sito sono di proprieta' esclusiva dell'Autore e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali sul diritto d'autore. Le immagini pubblicate non sono di pubblico dominio. Ogni riproduzione, traduzione, adattamento o uso come base per un'altra realizzazione fotografica o per un'altra illustrazione sono proibiti senza l'espressa autorizzazione scritta dell'Autore.

Copyright notice: All texts and all the images of this site are property of the Author and protected under the Italian and international copyright laws. The published pictures are not public domain. Any reproduction, translation or other use are prohibited without the express written permission by the Author.