23
Giu
2010
0

Mr Chow

Rientro a New York, dopo uno strano pomeriggio passato a Jersey City.
Mi ritrovo a Christopher Street, ma l’atmosfera del Village non è delle migliori.
Così, camminando in direzione sud, finisco in quel di Tribeca.

Si è fatto tardi ed il mio stomaco reclama un pasto decente.
Valuto diverse alternative e alla fine opto per un ristorante cinese moderno e di gran classe: Mr Chow.

Mi viene il dubbio che, conciato così come sono, difficilmente mi faranno entrare, ma il bello di New York è anche questo.
Un cameriere vestito e pettinato di tutto punto, mi scorta ad un tavolo sulla veranda.
La serata è calda ma ventilata. Si sta bene veramente.

Il cibo è superiore alle mie più rosee aspettative. Capesante in salsa leggermente piccante, ravioli al vapore ripieni di sogliola ed un fantastico piatto di gamberoni con verdure, accompagnati da riso bianco.
La pacifica notte di Tribeca, è stata una compagna più che perfetta.

English

I came back to New York, after a strange afternoon in Jersey City.
I arrived in Christopher Street, but the atmosphere in the Village is not that good.
So, walking along Greenwich Street, I ended up in Tribeca.

It’s late and I’m starving.
I check a couple of places and I find this modern and classy Chinese restaurant: Mr Chow.

I think that, dressed as I am, they won’t let me in, but New York is a surprising city.
A very elegant waiter, takes me to a table on the veranda.
The evening is warm but breezy.

The food is beyond my wildest expectations. Scallop in slightly spicy sauce, steamed stuffed sole dumplings and a fabulous plate of shrimp with vegetables, served with plain rice.
The peaceful Tribeca’s night was a perfect companion to me.

 

 


8 Responses

  1. Doc

    Ecco ci siamo di nuovo….L!oriente bussa alla tua porta anche nei blindati USA. È proprio vero che nella scorsa vita avevi gli occhi a mandorla…

  2. Evvai… altro che Mc Donalds! Foto per me? Come eri conciato? Perche’ il cameriere non avrebbe dovuto farti entrare?
    Uè… la Billa Cinese l’hai bevuta? E la grappa di rosa? Ah no, la grappa non ti piace… 🙂

  3. mm

    Doc, se la cucina americana lascia il tempo che trova non è mica colpa mia eh!

    Pika, ero in pantaloncini e t-shirt, reduce da una giornata di foto sotto il sole.
    Sgualcito e stravolto come pochi. Qui, per fortuna, non ci fanno caso.
    Comunque, tanto per chiarire, il locale era di prim’ordine. Non come certe bettole che si vedono tra Roma e provincia.
    Il Maitre, in alta uniforme, era americano. Altro che billa e glappa di rosa.

  4. purple angel

    Buona sera Photogeisha!

    mmm…looks so good these dishes.
    Especially the second one steamed GYOZA.
    I checked their web site too because wanna see the interior of the restaurant. And you said you thought they may not allow your dress.
    Ma sei bello photografio, tutti ristoranti a NY dicono “Benvenuto” come tutti in Giappone!

    Anyway I wonder if I go NY or Sicily later of this summer.

  5. purple angel

    ANO…I’m not a secret agent.
    You know, I don’t know well about what I’m not interested in, example…Japanese team of world cup they got big win after Italian team left from stadium while crying…

    Anyway I like the chef served a dish with flower on simple white plate.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

COPYRIGHT

I testi e le immagini di questo sito sono di proprieta' esclusiva dell'Autore e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali sul diritto d'autore. Le immagini pubblicate non sono di pubblico dominio. Ogni riproduzione, traduzione, adattamento o uso come base per un'altra realizzazione fotografica o per un'altra illustrazione sono proibiti senza l'espressa autorizzazione scritta dell'Autore.

Copyright notice: All texts and all the images of this site are property of the Author and protected under the Italian and international copyright laws. The published pictures are not public domain. Any reproduction, translation or other use are prohibited without the express written permission by the Author.