Todo el mundo conoce Clos Martinet – The whole world knows Clos Martinet

“Todo el mundo conoce Clos Martinet”, mi disse più che orgogliosamente un negoziante della Boqueria.

Parlammo di Garnacha, Llicorella, Picada, Fideus, Sarsuela, Piedini di Maiale e leggendario Pane e Pomodoro.

Oggi “todo el mundo” attende – tra impedimenti, proteste, dichiarazioni mute, ragioni sorde e articolo 155 della Costituzione spagnola – risposte che non è possibile trovare, ahimè, in un celebre e celebrato bicchiere di vino.

ENGLISH

“The whole world knows Clos Martinet”, a Boqueria shopkeeper told me more than proudly.

We talked about Garnacha, Llicorella, Picada, Fideus, Sarsuela, Pig’s feet and legendary Bread and Tomato.

Today “the whole world” awaits – among hindrances, protests, mute statements, deaf reasons and the Article 155 of the Spanish Constitution – answers that cannot be found, alas, in a famous and celebrated glass of wine.

La camicia nuova – The new shirt

Oggi non sapevo che fare, così ho comprato una camicia nuova.

L’ho fatto pensando a te. Alle tue mani che non lasceranno infiniti sentieri di cotone tra i suoi pois.

Al tuo viso che non la colorerà di fard adagiandosi sul mio petto.

Alla tua deliziosa irruenza che non la sciuperà di baci, gesti, gemiti e dolcezze.

ENGLISH

Today I didn’t know what to do, so I bought a new shirt.

I did it thinking of you. Of your hands that won’t leave endless cotton trails among its polka dots.

Of your face that won’t paint it with blush while resting on my chest.

Of your delightful eagerness that won’t crease it with kisses, gestures, moans and sweetness.

Il tempo vissuto – The lived time

L’improvvisazione è purezza di visione.
Nessun trucco, nessun ritocco.
Foglio bianco, inchiostro nero, influenza jazz.

Non affrettate l’esperienza, ma fate sì che il concetto del tempo vissuto si percepisca nell’immagine.

Non ci si sofferma più su niente. Si afferra e si divora senza desiderio, senza scopo.
Esperienze fast food, per opere fast trash.

ENGLISH

Improvisation is purity of vision.
No trick, no retouching.
White paper, black ink, jazz influence.

Don’t hurry the experience, but let the concept of lived time be perceived in the image.

We don’t linger on anything anymore. We grab and consume without desire, without purpose.
Fast food experiences, for fast trash works.

Sopraffatto dalla bellezza – Overwhelmed by beauty

La bellezza è nel destino dell’uomo. Ed io – grazie mille Fabiana – che ne sono spesso “sopraffatto” lo so bene.

Non voglio chiudere gli occhi di fronte a guerra e miseria, ma la bellezza è un bisogno che ci appartiene.

Una panacea contro la volgarità che ormai è ovunque. Un rimedio per la superficialità che è diventata uno stile di vita. Una risposta alla moda che divora invece di creare.

Una scappatoia dal gioco fine a se stesso, da cui si esce soltanto con il culto della Bellezza.

ENGLISH

Beauty is in the fate of man. And since – thanks a lot Fabiana – I’m quite often “overwhelmed” by it, I know it well.

I don’t want to close my eyes to war and misery, but beauty is a need which belongs to us.

A miracle cure against vulgarity that is now everywhere. A remedy to superficiality that has become a lifestyle. An answer to fashion that consumes instead of creating.

A way out from the barren game, which we come out of only through the cult of Beauty.

Botero su Pollock – Botero on Pollock

Botero su Pollock. Carne su pietra. Colore su bianco e nero.

Reminiscenze cristallizzate da città inespugnabili.

Torri, tessuti, bastioni, disegni, castelli, accessori, conquistadores e civiltà precolombiane in via d’estinzione.

ENGLISH

Botero on Pollock. Meat on stone. Color on black and white.

Frozen reminiscences from unconquerable cities.

Towers, fabrics, bastions, drawings, castles, accessories, conquistadores and pre-Columbian almost extinct civilizations.

Perché così deve essere – Because that’s how it goes

So già che ci faremo del male – tanto – perché così deve essere.
Perché solo così la vita si arrende all’immortalità della memoria.

E non c’è niente di più maledettamente immortale dell’amore incompiuto.
Senza l’orrore indicibile della stanchezza, la lama insopportabile della monotonia, la violenza reiterata della quotidianità.

Meglio esercitare la complicata arte della rinuncia e crogiolarsi tra ombre dense di malinconia.

ENGLISH

I already know we’ll hurt ourselves – a lot – because that’s how it goes.
Because only this way life yields to the immortality of memory.

And there’s nothing more bloody immortal than unsatisfied love.
Without the undeniable horror of boredom, the unbearable blade of monotony, the reiterated violence of everyday life.

Better to wield the complicated art of sacrifice and wallow in shadows dense with melancholy.

Quattro petali in rosso – Four red petals

Alcune volte penso davvero che non avrei potuto fare un altro mestiere.

Per la libertà che mi ha concesso. Per l’esperienza di vita che mi ha saputo regalare.

Per la curiosità morbosa che ancora mi spalanca gli occhi, su quattro petali in rosso strappati alla deriva delle occasioni perdute.

ENGLISH

Sometimes I really think I couldn’t have done any other job.

For the freedom it granted me. For the experience of life it gave me.

For the obsessive curiosity that still opens my eyes, on four red petals snatched from the drift of lost opportunities.

COPYRIGHT

I testi e le immagini di questo sito sono di proprieta' esclusiva dell'Autore e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali sul diritto d'autore. Le immagini pubblicate non sono di pubblico dominio. Ogni riproduzione, traduzione, adattamento o uso come base per un'altra realizzazione fotografica o per un'altra illustrazione sono proibiti senza l'espressa autorizzazione scritta dell'Autore.

Copyright notice: All texts and all the images of this site are property of the Author and protected under the Italian and international copyright laws. The published pictures are not public domain. Any reproduction, translation or other use are prohibited without the express written permission by the Author.